Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Amo d'Oro 2014: l'ottava volta di Marco Volpi

Amo d'Oro 2014: l'ottava volta di Marco Volpi

Otto volte nelle dieci edizioni di vita di questo prestigioso riconoscimento: è questo l'ennesimo record di Marco Volpi, che conclude con il premio della FIPO, l'organizzazione degli operatori economici del mondo della Pesca Sportiva italiana, una ennesima annata stratosferica che lo ha visto primeggiare nell'Italiano individuale, in quello per Società, nel Club Azzurro, nel Mondiale per Club e sempre con distacchi importanti sugli inseguitori!
Otto centri per Volpi da quando, nel 2005, la FIPO istituì questo premio che si origina dall'attribuzione di precisi punteggi per ogni manifestazione di rilievo che le varie tecniche federali hanno nel proprio calendario, nazionali ed internazionali, secondo una filosofia prettamente sportiva e di valori sportivi che è alla base della filosofia stessa dell'organizzazione. Da queste valutazioni, quindi, scaturiscono graduatorie oggettive, basate su numeri e punteggi, quindi pressochè inappellabili. E veritiere.
E per Marco Volpi, con i 207 punti conseguiti nel 2014, se mai ce ne fosse stato bisogno, l'ennesima consacrazione come "IL MIGLIORE" della Canna da Natante, di sempre.
Ma la soddisfazione per i colori Tubertini della Canna da Natante non si ferma solo al livornese, ma si estende alle prime posizioni della graduatoria dell'Amo d'Oro, grazie ai brillanti risultati di, nell'ordine, Gabriele Brunettin, Paolo Volpini e Anthony Giacomini, oltre alla settima piazza di Alessandro Plazzi.
Una conferma della leadership assoluta, oggi, della Tubertini in questa specialità!

 

 

                                                                                                                                         Angelo Borgatti