Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Il Momento d'oro! Lenza Medicinese Tubertini

Il Momento d'oro! Lenza Medicinese Tubertini

Inizio d’anno travolgente per i colori della Lenza Medicinese Tubertini, che con diversi suoi atleti in questi mesi ha colto importanti successi in varie manifestazioni provinciali.

Dopo la terza prova del Campionato Promozionale Colpo di Bologna, che ha sancito il giro di boa della manifestazione, quest’anno articolata su cinque prove, la formazione A della Lenza Medicinese Tubertini è saldamente in testa alla graduatoria generale.

Dopo la bella vittoria di tappa nella prima prova, il primo di maggio nel canale Riolo, a Malalbergo, i medicinesi si sono classificati quinti assoluti ancora in Riolo, il 15 maggio, e sesti di giornata nella terza prova, quella disputata ad Ostellato, il 5 giugno scorso.

La formazione A della Lenza Medicinese Tubertini composta da Maurizio Iannelli, Marco Treossi, Fabio Marchi ed Andrea Gardenghi, precede di 2.5 lunghezze la diretta inseguitrice, mentre la terza classificata in graduatoria generale è la compagine A del GPO Tubertini.

Vetta della Lenza Medicinese Tubertini anche nella graduatoria individuale con Maurizio Iannelli, che con 4 penalità precede Lino Zanarini del G.P.O. Imolese Tubertini, attestato a quota 5.

 

Successi per i ragazzi di Medicina anche nel Provinciale a box, che guidano a punteggio pieno dopo due prove in cui hanno realizzato due secondi assoluti di giornata.

 

Molto bene anche per i “gioiellini” della Lenza Medicinese Tubertini, presente nelle varie manifestazioni giovanili organizzate dalla FIPSAS di Bologna con diversi ragazzi di valore tra i quali spiccano i fratelli Cerè, Lorenzo nella categoria Pulcini e Michael tra i Giovani, ai vertici delle rispettive categorie.

 

Non resta che dire: bravi ragazzi e continuate così!

 

Iannelli Maurizio – Lenza Medicinese Tubertini

Maurizio, dopo la retrocessione dal Trofeo di serie B girone Est del 2010, il vostro è un vero e proprio riscatto alla grande alla ricerca di una promozione rapida…

“Si. Lo scorso anno, anche per vicissitudini interne nostre, siamo retrocessi nel Promozionale. Quest’anno ci siamo nuovamente assestati e siamo partiti piuttosto bene con una vittoria assoluta nella prima gara e due buoni piazzamenti nella seconda e terza prova del Promozionale. Ne rimangono due, insidiose, entrambe nelle Acque Alte. anche se in tratti diversi. Per il momento ci godiamo la vetta della classifica, poi vedremo.”

 

Tra l’altro state andando piuttosto bene anche nel Provinciale a box ed anche i giovani del vostro vivaio si distinguono…

“Si, anche nel box siamo in testa e siamo ottimisti. Per i ragazzi voglio fare un discorso a parte: sono alcuni anni che stiamo letteralmente “coltivando” e seguendo le giovani leve del nostro territorio. Purtroppo non sono molti ma ci stanno dando grandi soddisfazioni e non solo a livello provinciale. Alcun soci della Lenza Medicinese si stanno impegnando a fondo per aiutarli e seguirli e di questo voglio dar loro atto e merito.

Tornando al discorso generale, certamente non possiamo negare che il 2011 è partito con il piede giusto. Speriamo continui.”

 

Vuoi parlarci del tipo di pasture che avete usato in queste vostre gare?

“Guarda, noi seguiamo i consigli di alcuni amici della Lenza Emiliana che ci sono vicini come Maurizio Biancoli ed altri e che hanno una grande esperienza in questo campo. Sostanzialmente impieghiamo due mix a seconda che ci troviamo ad insidiare carassi o breme. Nel primo caso già da alcune stagioni ci troviamo bene con una miscela di Hi Pro Carp gialla di Van den Eynde e Fondo Big Tubertini; con le breme siamo molto classici ed andiamo sulla Turbo Brown di Van den Eynde miscelata con percentuali variabili di Terra di Somma, sempre della ditta belga, a seconda delle situazioni che troviamo. Sono pasture efficaci, semplici da usare e che ci stanno aiutando a trovare sempre dei pesci sul nostro picchetto.”

 

 

                                                                                                                                              Angelo Borgatti