Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Glauco Tubertini sulla vicenda Volpi

Glauco Tubertini sulla vicenda Volpi

L'enorme numero di reazioni, sui media e sui social, suscitate dalla disposizione della giustizia sportiva in relazione alle dichiarazioni rilasciate da Marco Volpi al sottoscritto nel corso dell' intervista concessami alcuni mesi orsono, come prevedibile ha travalicato l'ambito del solo atleta livornese e gli echi sono arrivati alla Società di Volpi, la Lenza Emiliana Tubertini, ed alla Azienda per il quale egli é testimonial, la Tubertini spa.
In considerazione di questo ho voluto incontrare Glauco Tubertini, imprenditore ed uomo di Società, per una valutazione della situazione attuale, che vede Volpi squalificato per un mese a partire dal 13 giugno scorso.
Questa sanzione, come noto, oltre che colpire l'atleta Volpi nel momento clou della stagione agonistica della Canna da Natante, colpisce anche il Sodalizio e l'Azienda per vari motivi, che abbiamo toccato con Glauco Tubertini.

Glauco, a distanza di diverse settimane dall'intervista a Volpi e all'indomani della sentenza che squalifica l'agonista più titolato di tutti i tempi in una disciplina della pesca sportiva, quali sono le reazioni della Lenza Emiliana e della Tubertini spa a questi sviluppi?
"A questo punto della vicenda e con un ricorso in atto, non credo sia giusto commentare l'operato della giustizia sportiva  sino a qui. Io rispetto al massimo quanto deciso dagli organi competenti e sono fiducioso in un accoglimento positivo delle nostre istanze. Da tantissime parti, dai media e dai social, dalla stampa del settore e dai tantissimi amici ed estimatori di Volpi, della Lenza e della Tubertini, ricevo moltissime attestazioni di stima e solidarietà ma a tutti costoro chiedo pazienza e fiducia in una risoluzione positiva della vicenda."

Con questo intendi che ritieni che sia stata fatta una valutazione sbagliata del caso e che la cosa rientri presto?
"Come ti ho detto non voglio commentare la sentenza, anzi ritengo che una sanzione fosse da attribuire e lo stesso Volpi in fase di patteggiamento si é dimostrato consapevole di questo.
Però la data della sanzione comminata pregiudica irreversibilmente la sua attività agonistica per la Nazionale italiana, obbligandolo di fatto a perdere un minimo di due anni di maglia azzurra , infatti, essendo effettiva dal 13 giugno 2016 al 13 luglio 2016 non gli consente di partecipare sia al Campionato Italiano individuale 2016 sia al Club Azzurro 2016 quindi perderà il diritto a partecipare anche al Club Azzurro 2017. Come vedi non è un mese…"

Per la Lenza Emiliana cosa significa questo provvedimento a carico di un suo Socio?
"Per la Società é la prima volta che un suo iscritto subisce un provvedimento disciplinare e quindi é evidente che ci colpisce. Ma ti confesso che la cosa che più mi dispiace é il dover ricorrere agli avvocati per dirimere questioni di questo tipo, per questioni di sport, insomma."

Quindi, per ora si resta in attesa di una convocazione da parte del giudice competente per il ricorso...
"Esatto. Noi chiediamo solo questo, di poter essere ricevuti da chi deve decidere la sanzione per portare le nostre argomentazioni. Noi siamo vicini al nostro agonista, per noi, sia come Lenza che come ditta Tubertini, il pescatore é un punto fermo della nostra Squadra, che anche quest'anno parteciperà al Mondiale per Club di Canna da Natante e, anche dal punto di vista dell'immagine, certamente potrebbe scaturirne un danno. Noi riteniamo che il provvedimento non sia stato provocato da un illecito sportivo ma da dichiarazioni di merito;  dopodiché aspetteremo e rispetteremo assolutamente il verdetto emesso."

 



                                                                                                                                         Angelo Borgatti