Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Scudetto nel natante per la Lenza Emiliana

Scudetto nel natante per la Lenza Emiliana

Sabato 3 settembre, a Chioggia, sul catamarano Confort, si sono svolte le due gare della durata di 5 ore ciascuna per l'assegnazione del Titolo italiano per Società di canna da natante.
La formula di effettuare due gare nello stesso giorno se da una parte consente agli atleti di risparmiare soldi di albergo, mangiare etc. sottopone gli stessi a degli sforzi fisici e mentali non indifferenti, basti pensare che le ore passate in mare in quel giorno raramente sono inferiori alle 16-17, con ritrovo alle 5 del mattino e rientro in porto alle 20-20,30 a cui fanno seguito pesatura del pescato e premiazione: un tour de force che se fatto con temperature da 30-35 gradi aumenta ancor più lo sforzo fisico e mentale dei concorrenti.
Quest'anno bisogna registrare un calo di squadre rispetto alle passate edizioni, siamo passati dalle 18-20 alle 14 di questa edizione. Ricordiamo che le squadre sono composte da tre atleti ed è possibile iscrivere anche due squadre della stessa società. Le due Società con doppia squadra sono la Lenza Emiliana Tubertini e la Sea Sporting Catamarano Confort.
La pesca in queste zone è quella rivolta alla cattura di boghe, sgombri, sugarelli, menole ed altri pesci di mezz'acqua, pescati con lenze a due o tre braccioli con fluorcabon sottili dallo 0,10 allo 0,18 ed ami dal n 14 al numero 10. Esche consentite gamberi, alici, sardine e calamari.
I partecipanti sono stati suddivisi in tre settori da 14 concorrenti ciascuno, uno lato destra del catamarano, uno di poppa e l'altro lato sinistro; chiaramente ogni settore ospita un componente di ogni squadra.
Nella gara della mattina il pesce ha risposto bene, con dei sacchetti riempiti di sgombri, sugarelli anche di buona taglia e boghe.
La prima gara è stata stravinta dalla lenza emiliana sq A con sole 5 penalità, grazie al primo di Volpi, che ha dato spettacolo ed inflitto agli avversari dei distacchi veramente importanti, al primo di Giacomini e al terzo di Brunettin.
A seguire la squadra B con 11 penalità, con un bel primo di Bassani, al suo esordio con il team di Bazzano, e stecca di Volpini e Plazzi che realizzano un quinto a testa. Con due secondi ed un nono al terzo posto troviamo la Sea Sporting Catamarano con 13 penalità e così via.
Un ora dopo il termine della prima gara si riparte con l'inizio di gara 2. Il mare calmo e il gran caldo non favoriscono un pescato all'altezza della prima gara e le catture sono diminuite notevolmente, con una pesca che si presenta difficile e molto tecnica, fatta di fili sottili al limite ed anche oltre, inneschi curatissimi e tanti altri accorgimenti per catturare anche i pesci più sospettosi ed apatici.
Nonostante tutto i valori dei fuoriclasse anche in queste circostanze vengono fuori: la Lenza Emiliana sq A chiude con sole 6 penalità frutto di un primo di Volpi, secondo di Giacomini e terzo di Brunettin. La squadra B della Lenza Emiliana chiude gara due con 8 penalità grazie al primo del solito Bassani, che si trova molto a suo agio in queste pesche, ottimo secondo posto di Plazzi (tra l'altro battuto da Volpi) e altro quinto di Volpini.
La Sea Sporting chiude con 15 penalità. Sommando le penalità delle gare si colloca al primo posto, con sole 11 penalità  e per la sesta volta consecutiva in sei anni, la Lenza Emiliana Tubertini squadra A, che é Campione d'Italia di canna da natante per società 2016.
Sinceramente gli uomini di Lele Tubertini, capitanati dal pluricampione Volpi, sono da considerarsi dei veri fuoriclasse, mai una stecca, sempre perfetti, cinici, non ci sono parole e non ci sono neanche avversari ad impensierire il loro travolgente strapotere; sembra che la concorrenza, tra l'altro formata da agonisti navigati e fior di campioni, sia inefficace contro questi alieni della pesca dalla barca, quindi onore alla corazzata Lenza Emiliana.
Seconda in classifica, con 19 penalità,  la squadra B, terza ed ottimo risultato per la Sea Sporting Catamarano Confort con 28 penalità, quarta con 38 punti la Cannottieri Solvay, quinta la Golfo dei Poeti, sesta la Lega Navale Italiana Spotorno e così via. Le prime cinque società (la squadra B della Lenza Emiliana scala la classifica) acquisiscono il diritto a partecipare al Campionato del Mondo per club che si svolgerà l'anno prossimo in Montenegro. Il Mondiale prevede 4 pescatori per ogni team con il quinto che fa' la riserva.
La Lenza Emiliana Tubertini è la società che ha vinto ben 5 volte il Mondiale per club su sei edizioni a cui ha partecipato. A metà ottobre, in Spagna, a San Sebastian avrà luogo proprio il campionato del mondo per club 2016 ed il nostro augurio sia alla Lenza Emiliana che agli altri Club italiani che vi partecipano è di portare in Italia l'ennesima vittoria in questa disciplina, nella quale siamo i più forti del mondo da innumerevoli anni.Forza Italia!

                                                                                                           

                                                                                                                             Angelo Borgatti