Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Un grande Tubertini Day al lago

Un grande Tubertini Day al lago

Domenica 13 novembre 2016 i "Laghi Segugio" di Pizzighettone (Cr) si sono tinti di Yellow, scaldando i visi dei pescatori per via di quell' aria frizzantina che ti accoglie in una mattina di metà novembre, e di Black, mascherando sempre quegli stessi visi che, dopo il segnale di via, non hanno più niente da condividere se non, il "darsele" di santa ragione a suon di carassi e carpe.
Il complesso dei laghi, lo chalet in legno super accogliente, i gestori, la comodità e l'organizzazione della gara sono stati, insieme al popolo Tubertini, la cornice splendida per un TUBERTINI DAY da favola. La competizione è stata organizzata dall'agente di zona Mauro Belloni, che con sciolteza e disinvoltura ha gestito al meglio l' evoluzione di una giornata iniziata col sorteggio del gruppo feeder, poi gara roubasienne in carpodromo e, per finire, la gara sociale della F.lli Campana nel lago del pesce bianco. Il pesce, nonostante i primi freddi, ha risposto bene, la pesca è stata indirizzata più che altro sui 13 metri, per chi ha pescato a roubaisienne, scodellando piccole palline di bigatti in colla e sporadiche fiondate di mais e bigatti; come lenze c'è stato chi ha optato per le super leggere da 4x12 e 4x14 e chi ha preferito le più pesanti per bucare quello strato fitto di carassini che si trovavano a galla e che difficilmente lasciavano scendere l' esca sul fondo. Sono uscite due pescate parallele, una di velocità a bigatti per cercare di fare il maggior numero di carassini di piccola taglia e una più statica, a mais, per insediare grossi carassi e carpe che hanno aiutato parecchio l'ago della bilancia; non si è ben capito quale sia stata la pescata vincente, di sicuro è stato merito della mano del pescatore e del picchetto.
Per quanto riguarda la gara sociale della Flli Campana, svoltasi nel lago del pesce bianco, abbiamo visto trionfare, col peso assoluto di circa 10 kg, uno dei quattro invitati speciali appartenenti alla Lenza Emiliana, Rubens Raimondi, che con una stupefacente pescata a mais ha conquistato il primo posto e distaccato di una sola posizione il "Redivivo" Ivano Campana, Presidente della società, che non perde il vizio di vincere e si regala un ottima seconda posizione assoluta; per ultimo, ma sempre sul podio come terzo assoluto, troviamo Giovanni Mauro, un pescatore serio, di esperienza che non ha bisogno di elogi che narrano le sue capacità.
Vorrei solo spezzare una lancia a favore di Rubens che, con un gesto da vero signore, oggi ha strappato applausi dal gruppo rimettendo in palio il primo premio offerto da Mauro Belloni, una bellissima Bolognese Tubertini, e ha scelto di regalarla ad una giovane promessa della Flli Campana, Matteo Faletra, già Campione italiano cat. Giovanissimi 2016. Bravo Rubens!
La gara a feeder ha visto trionfare Livraghi con circa 12 kg, seguito da Donizelli col peso di 6 kg e Lischetti con 4 kg.
Per quanto riguarda la gara a roubasienne in carpodromo, ha trionfato Di Martino dei Garisti Lodigiani con 6560 kg, seguito a ruota da Copiani con 6220 kg e, sul gradino più basso del podio, Franzosi con più di 5 kg. Un ringraziamento particolare al fautore di questa bellissima giornata trascorsa insieme, l' agente Tubertini di zona Mauro Belloni, che ha esposto tutte le novità 2017 della ditta TUBERTINI, un vero e proprio showroom all' aperto creato appositamente per ammirare i gioielli della casa di Bazzano: dalla nuova C8 Black alla C8 Yellow, ai nuovi panieri ma, soprattutto, alla novità 2017, cioè il nuovo materiale R18 con il quale Tubertini vuole creare l' eccellenza sul mercato. Abbiamo potuto ammirare le nuove punte in quattro pezzi "R18" che rendono la roubasienne ancora più leggera e pronta, davvero stratosferica, come del resto la nuova arrivata tra le britanniche, la "MATCH R 18", un gioiello marchiato a fuoco dalla casa Tubertini che renderà la pesca, oltre che piacevole, una melodia.
Per concludere questa magnifica giornata trascorsa all' insegna dell' armonia e dell' amicizia tra persone che condividono la stessa passione, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il Presidente della Flli Campana sul trascorso agonistico di quest' anno e su quali saranno le future ambizioni della Società.

Ciao Ivano, innanzitutto i miei complimenti per il secondo assoluto di oggi: gli anni passano, perdi il pelo ma non il vizio...
"Ciao Fabio, grazie mille per i tuoi complimenti, fa sempre piacere partecipare a questi eventi e soprattutto vedere un bel gruppo, affiatato e sorridente. Il vizio di vincere mi è rimasto, la passione è sempre fortissima, gli anni passano ma ce la metto sempre tutta."

Allora, Ivano, parlami di quest'anno agonistico appena terminato. Sei soddisfatto dei risultati delle tue squadre?
"Si, moltissimo. Avevamo tre squadre in A1 con l' obbiettivo di cercare di portarne almeno due al CIS e ci siamo riusciti; con un po' di sofferenza sul finale ma è andato tutto come ci eravamo prefissati. La terza si è comportata benissimo salvandosi e garantendo la stessa categoria per l' anno prossimo, che molto probabilmente faremo con due squadre, perché difficilmente faremo il CIS con due formazioni ma sicuramente con una.
Nel Regionale abbiamo avuto un po' di sfortuna e l'unica squadra che avevamo è retrocessa; a bilanciare ciò è nata una bellissima realtà che sono i miei ragazzini, un gruppo SUPER che quest' anno ho voluto vedere all' opera nel Promozionale, dove si sono comportati divinamente conquistando la promozione al Regionale. Io credo molto nei giovani e voglio puntare su di loro per una crescita di tutta la società, sono un ottimo investimento per il futuro."

E per il 2017 ci saranno novità, cambiamenti? Quali sono gli obbiettivi?
"Per il 2017 ci siamo già mossi alla ricerca di ottimi individui per il miglioramento della Società; non posso ancora fare nomi perché un pò prematuro ma ti aggiornerò sui futuri acquisti e lasciami dire che per il 2017 garantisco che si parlerà della Flli Campana."

Grazie Ivano, gentilissimo e un 'in bocca al lupo' per il 2017!

                                                                                                           

                                                                                                                              Un saluto da Fabio Puricelli