Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Team Blue Marlin Tubertini alla grande!

Team Blue Marlin Tubertini alla grande!

La forte formazione capitolina, dopo il successo finale nell’edizione 2011, iscrive il proprio nome nel libro dei vincitori di tappa del trofeo A4 Trota Lago 2012 iniziato l’undici marzo scorso con una bella prova disputata sul lago Paradyse di Mosciano S.Angelo (Te).
Su di un lotto di 35 agguerrite contendenti, la squadra B del Team Blue Marlin Tubertini, composta da Di Sanza Emanuele, Recchia Felice, Cioni Alessio e Parisse Fabio, con 13.5 penalità ha imposto la propria legge fatta di grande versatilità nell’affrontare le diverse situazioni che il lago teramano offre in competizioni di alto livello come questa.
Quando si parla di molteplicità di situazioni, si intende la diversa resa delle trote, in termini di catture, tra il primi turni, generalmente spumeggianti e frenetici, e quelli finali, nei quali occorre sfoderare tutto il proprio bagaglio di esperienze per raccogliere la cattura in più necessaria per vincere.
Trote catturate generalmente negli strati superficiali del lago, fino ai due metri di profondità e, nei turni finali, con bombarde a bassa affondabilità e terminali lunghi e lunghissimi realizzati con fili sottili.
Il successo del Team Blue Marlin Tubertini è stato completato dai buoni piazzamenti delle formazioni A e C, rispettivamente 8^ e 10^ di giornata con 17.5 penalità.
Sempre in questa 1^ prova del Trofeo A4 Trota lago 2012 va segnalata la bella prova di un altro sodalizio che porta il logo Tubertini sulla propria divisa, la APS Bastia, che piazza le proprie formazioni B e C rispettivamente 5^ e 9^ assoluta.

Dalle parole di Emanuele Di Sanza, componente della formazione vincitrice, la descrizione dell’impostazione di gara scelto dalla squadra romana:
“La scelta, da parte dell’organizzazione, di impiegare tutte le sponde dell’impianto ha notevolmente parificato le condizioni di pesca, impedendo l’ammucchiarsi delle trote in determinate zone libere da concorrenti. Io ho avuto in sorte un giro di picchetti piuttosto pescoso. Nei turni iniziali ho pescato a galla impiegando una Envidia 5 Tubertini montata con un phantom da 6g. per pescare piuttosto lontano da riva. Quando le trote si sono avvicinate sono passato ad una azione 1, sempre di una Envidia, con un vetrino da 3g. Il quarto e quinto turno sono stati dedicati alla pesca lunga ma sempre abbastanza alti, con una bombarda Pro Suspende 1 Tubertini da 10g. Ho cercato qualche pesce anche a mezz’acqua e sul fondo con il sonar da 3g. montato su di una Envidia Tubertini azione 2, ma ne sono uscite solo un paio.
Come mulinelli noi abbiamo solo dei Vertigo 4500 mentre il nostro filo è il fluorocarbon Tubertini Carbon White dello 0,16. I nostri ami sono quelli della serie 20, nella misura del 10.”




                                                                                                                                              Angelo Borgatti