Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
I miei più sinceri complimenti

I miei più sinceri complimenti

Spett. Azienda Tubertini,

Parto con il presupposto che questo messaggio verrà cestinato, ma sarei veramente grato se lo farete leggere al Sig. Glauco Tubertini ed a Marco Volpi. Sono un ragazzo/uomo di 33 anni appassionato per la pesca da quando al fiume ci andavo con la bicicletta. Era tanta la strada, e tanta la fatica per tornare al paese dopo un pomeriggio di pesca. Dieci lunghissimi chilometri in salita, con le canne e tutta l’attrezzatura a tracolla. Questi lunghissimi chilometri servivano per pensare agli errori commessi durante la battuta, agli accorgimenti da adoperare per la prossima avventura e quale “frasca battezzare” a suon di galleggianti appesi l’indomani. Poi l’allergia al bigattino, per fortuna sono stato tratto in salvo da un pescatore che mi ha soccorso portandomi in ospedale. L’esofago si è chiuso e non riuscivo più a respirare. Abbandonai così la mia passione dopo aver tentato tante altre tipologie di pesca: alla carpa con il granturco, a mosca, a spinning, ma nessuna di queste tipologie mi aggradava a tal punto da rendere viva la passione. Grazie ai Vostri video su italia fishing tv , sono tornato a pescare dopo quasi venti anni!!! Nel sentirvi parlare ho riconosciuto quell’emozione che provavo quando raccontavo il pomeriggio di pesca a mio padre, a quegl’attimi di pura gioia nel sentire che all’altro capo della lenza c’era un pesce che aveva accettato la sfida, a quei brevi secondi che trascorrevo in compagnia della cattura prima di rilasciarla andare nel suo habitat. E’ si, loro ci regalano emozioni uniche, momenti di estrema fibrillazione, momenti di attesa con il cuore in gola, lotte accanite e soddisfazioni enormi per questo è giusto dare a loro l’unica cosa che hanno: la libertà.Così oggi sono tornato ad essere un pescatore, con poca esperienza ma con tanta voglia di imparare, e vi ammiro in tv, prendo appunti, mi segno in un quaderno tutte le tipologie di pesca che fate vedere, dal fiume, al laghetto fino ad arrivare al mare.Oggi pratico ledgering, solitamente uso il method per la paura che ho di utilizzare il bigattino, abito lontano dal mare e fatico a trovare il tempo e le giuste condizioni per andare ma ho alcune idee che voglio sviluppare per aprire una nuova finestra su un connubio di tipologie di pesca. Forse è un’idea malsana, ma mi sento complice di un Marco Volpi che usa la catena per fare la traina, che usa uno spezzone di canna per il calamaro e forse nel suo modo di essere mi rispecchio così tanto che per me è diventato un appuntamento da non perdere: MARCO VOLPI SHOW!!! Non ci credereste ma se oggi mi chiedessero se passare una giornata con una star del cinema o una giornata a pescare in Vostra compagnia, io non esiterei a scegliere Voi, magari sulla barca di Marco con l’ossigenatore per i pesci rotto!!!
Riguardo al Sig. Glauco Tubertini, ho letto la Sua storia sul web, ed oggi le dico che oltre ad essere un eccellente pescatore, oltre ad essere un ottimo imprenditore, è uno dei miglior promoter italiani per questo sport. Grazie, grazie, grazie, perché oggi sono tornato a pescare grazie a Voi, grazie a Marco, grazie alla Ditta Tubertini, grazie al Sig. Glauco. Avete riacceso una passione che si era assopita, avete fatto di un uomo un “uomo pescatore felice”.
Grazie ancora, spero di incontrarvi presto.

                                                                                                                                  Cordialmente.  

                                                                                                                                    Filippo Pinzi