Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Doppio Podio per la Lenza Emiliana Feeder

Doppio Podio per la Lenza Emiliana Feeder

Tornare da un Campionato Italiano con due medaglie sulle tre disponibili è sicuramente un risultato da ricordare, per ogni società ed in ogni specialità.

Questo importantissimo risultato è stato centrato dalla Lenza Emiliana Tubertini Feeder il 6 e 7 ottobre scorsi, a Castelfranco (Pi), dove si è svolto il 1° Campionato Italiano a coppie di Pesca a Feeder, ottimamente orchestrato dalla A.S.D.P. Forze Polizie Armate e V.V.F.F. 

33 le coppie presenti, la maggior parte formata dagli storici componenti della carovana del feeder agonistico: Lenza Emiliana, Team Lbf Italia e Team Lbf Centro, con però qualche novità costituita da qualche graditissimo pescatore locale e qualche colpista in cerca di nuove emozioni.

Questa dell’Arno pisano, conosciutissimo per le innumerevoli manifestazioni della Pesca al Colpo, anche di altissimo livello come le finali di Campionato Italiano per Società o alcuni Campionati del Mondo giovanili del recente passato, è stata, al contrario, una scelta assolutamente nuova per il Feeder nazionale e, date le sue caratteristiche di elevatissima pescosità e la preponderante presenza di enormi e potenti Clarius, o pescigatto Americano, ha rappresentato per tutti un bel rompicapo tecnico su come affrontare al meglio questo fiume dal punto di vista tecnico e delle attrezzature, enormemente sollecitate durante le prove e le gare stesse.

Oltre alla taglia della popolazione ittica, hanno sollevato numerosi interrogativi la presenza di incagli micidiali sul fondo di certi picchetti e la possibilità di vedersi aggrediti direttamente i grossi pasturatori da parte dei grossi clarius presenti, eventualità che si è poi puntualmente verificata, per fortuna non in maniera eccessiva, per molti dei presenti.

Anche la quantità e l’intensità della pasturazione hanno rappresentato un incognita non di poco conto per affrontare correttamente queste acque e questi pesci, abituati a ricevere grosse quantità di esche e pasture durante le gare di Pesca al Colpo.

L’esperienza delle recenti finali del Campionato Italiano per Società, svoltesi in queste acque di recente, ha indirizzato in maniera importante la formazione della Lenza Emiliana Tubertini Feeder, che ha fatto tesoro di quanto provato in precedenza dai fratelli maggiori del Colpo Gabba e c.

Ecco quindi che nel corso delle prove sono state provate, tra l’altro, degli inneschi di esche certamente inusuali per le acque interne come le mazzancolle, rivelatesi poi veramente micidiali nella selezione della taglia delle catture. Al termine delle due gare, entrambe le coppie della Lenza Emiliana Feeder hanno realizzato due vittorie di settore ciascuna, differenziandosi tra loro solo per il peso complessivo di catture realizzate.

Manuel Marchese e Stefano Mariotti hanno realizzato un sonante primo assoluto nella prima prova, con il ragguardevole peso di 68.140 grammi, mentre Marco Scartabellati e Michele Capoccia hanno regolato il loro settore con quasi 48 kg.

 

La domenica la giornata si annuncia con un meteo meno estremo ma è prevista la tanto temuta pioggia, condizione che, oltre al disagio risaputo, qui a Castelfranco rappresenta un doppio handicap, dal momento che può rendere la sponda impraticabile alle auto e talmente viscida da rendere la salita e la discesa dal ripido argine una vera e propria impresa.

Il pesce inizialmente latita un po’, poi, pian piano, comincia la rumba, con le catture che si susseguono con ritmi alterni; individuare la strategia migliore per tentare solo i pesci di grossa taglia è stata la chiave di volta della manifestazione, e l’uso di esche di derivazione marina è risultato determinante per il risultato. Nuovo primo assoluto del duo “tritacarne” Marchese/Mariotti, che la domenica si “ferma” a soli “66” kg!

Molto bene ancora Scartabellati e Capoccia che vincono un settore “più umano” con soli, si fa per dire, 38 kg.

Anche per loro la soddisfazione di terminare a punteggio pieno e la gioia del podio tricolore, sebbene sul gradino più basso. Salgono a sfiorare il cielo, invece, Manuel Marchese e Stefano Mariotti, che con due assoluti in due gare dettano la loro legge con una ferocia inappellabile: per loro è oro!

Al termine sono il Tricolore e l’Inno nazionale a rendere il giusto omaggio a questi primi campioni italiani a coppie del nuovissimo circus del feeder italiano. Naturalmente targati Tubertini!

 

 

 

                                                                                                                   Marco Scartabellati - Angelo Borgatti