Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
5° Trofeo Euro Team Tubertini

5° Trofeo Euro Team Tubertini

Come al solito ottimamente organizzato dall'EuroTeam Tubertini, si è svolto il 5° trofeo estivo intitolato al sodalizio modenese capitanato dal vulcanico Giancarlo "Cassa" Cassanelli e signora.
È stato il Circondariale di Ostellato, nel Campo Vecchio, ad accogliere gli oltre 160 agonisti che hanno aderito alla manifestazione articolata in tre prove, svolte rispettivamente il 3, 8 e 17 agosto.
Generalmente buono il riscontro del canale ferrarese, le cui breme hanno risposto piuttosto bene alle esche dei presenti, spesso con pesi prossimi agli 8/10 chili per vincere il settore.
Assoluti di giornata nelle tre gare del Trofeo sono risultati: Umberto Dall'Acqua dell'APD Team 2000 (Mn) con 10.295 punti il tre agosto, Massimo Dal Monte del Team Castel Maggiore Maver (Bo) con 6.460 grammi nella gara dell'otto agosto mentre l'ultima prova ha fatto registrare il miglior punteggio di giornata di Pietro Santini della Pol. Castelfranco Tubertini (Mo) con 10,650 kg.
Vittoria finale per Loris Gemmi della Pol. 4 Ville di Modena e piazze d'onore per Omer Tamburini, del Team Crevalcore Tubertini di Bologna, e Maurizio Marchi della Boretto Po Tubertini di Reggio Emilia.
Proprio dal mitico "Cassa" un commento a questa classica d'estate che riscuote ogni anno un sempre crescente successo e favore da parte degli agonisti emiliano-romagnoli:

"Noi dell'EuroTeam Tubertini siamo contenti dell'andamento di questo Trofeo che incontra molto successo tra gli agonisti. Abbiamo avuto una media di circa 120 presenze ad ogni gara, un numero molto interessante per il nostro sport, considerando anche il periodo feriale e altre manifestazioni concomitanti. Voglio ringraziare Lele e Glauco Tubertini che con la loro Azienda hanno contribuito alla premiazione del pescatore più giovane, Andrea Rubini, delle donne partecipanti oltre che i primi tre assoluti, a cui sono andate delle belle canne inglesi Tubertini."

 

 

                                                                                                                                         Angelo Borgatti