Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
A. Giambrone: un argento di classe in Fiuma

A. Giambrone: un argento di classe in Fiuma

L'Italian Day della FIPSAS di sabato e domenica scorsa hanno sancito la definitiva consacrazione nel gotha della Pesca al Colpo agonistica di Andrea Giambrone, giovane talento lombardo cresciuto all'ombra di campioni come Simone Carraro ed Umberto Ballabeni ed approdato in questa stagione alla Lenza Emiliana Tubertini, dopo aver vinto il Club Azzurro 2013 ed essere entrato in Nazionale Seniores nel 2014.

Andrea nel week end reggiano é arrivato sul podio individuale, esattamente sul secondo gradino, dopo due belle gare nel difficile campo di gara ottimamente gestito dalla FIPSAS di Reggio Emilia.

Ho incontrato Andrea Giambrone all'indomani del suo podio.

 

Innanzitutto complimenti Andrea, stai letteralmente bruciando le tappe: vittoria in Club Azzurro lo scorso anno, la Nazionale adesso e ieri questo argento individuale. Facendo i debiti scongiuri direi che sei su di una buona strada...

"Grazie per i complimenti, sono contentissimo per i risultati raggiunti fino ad ora, speriamo che siano i primi di una lunga serie!!!!"

 

Raccontami di quale Fiuma hai trovato nel week end...

"La Fiuma di quest'anno è stata molto difficile, una vera e propria impostazione di pesca non c'era, bisognava preparare la pesca a 13 mt, quella all'inglese e la pesca sotto. Durante le tre ore di gara c'era da cambiare il modo di pescare ripetutamente per cercare di prendere più pesci possibile: soffermandosi solo su di un tipo di pesca non c'era continuità di mangiate."

 

Prossimamente questo campo di gara ospiterà alcune manifestazioni a carattere locale e regionale. Quali prodotti Tubertini ti senti di consigliare per affrontare al meglio le acque reggiane e come usarli?

"Come pastura ho miscelato un pacco di Turbo Black di Van den Eynde con un chilo di Gold Medal Brown Tubertini e un pacchetto di Touche, aroma molto gradito ai carassi; poi, visto che il regolamento prevedeva la possibilità di usare il fouillis ho bagnato un pacco di Terre de Riviere Van den Eynde mescolata ad un pacco di River Clay, la terra umida di Tubertini, nel quale ho messo tutto il fouille a disposizione.

Come galleggianti ho usato i modelli da 0.50 a 3 gr. della serie Pro 91 se l'acqua era ferma o muoveva poco e dei Frisby da 3 a 6 gr se l'acqua andava; le lenze le ho costruite con del Tatanka da 0.125 e 0.148 mm. e come ami ho usato la serie 2 nichelata del 16 e del 18, legati con del Next da 0.108 e da 0.118 mm.
Per la pesca all'inglese, invece, ho usato dei Pro22 da 14 e 16 gr e l'amo, in questo caso era una serie 26 del 16 con del filo dello 0.148."

 

A chi vuoi dedicare questo successo?

"Vorrei ringraziare i ragazzi della Lenza Emiliana Tubertini, Lele e Glauco Tubertini che hanno creduto in me portandomi in Lenza Emiliana e mi danno i mezzi per poter raggiungere questi risultati. Infine vorrei ricordare un amico purtroppo scomparso che ha scritto pagine importanti del nostro sport: ciao Simone..."

 

 

                                                                                                                                         Angelo Borgatti