Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
F.lli Campana Tubertini vincenti a Spinadesco

F.lli Campana Tubertini vincenti a Spinadesco

In una torrida domenica di agosto si è disputato nel Canale Navigabile di Spinadesco il "3° Memorial Bambini Daniele", gara a coppie e squadre organizzata magistralmente dalla società Garisti Lodigiani Tubertini.
Erano presenti ben 100 coppie provenienti da svariate regioni del centro nord.
Dopo tre ore di gara tiratissime e molto roventi si aggiudicava la vittoria finale la società F.lli Campana Tubertini di Milano con le coppie Erba Celeste/Missaglia Arturo e Massola Massimiliano/Colombo Luca.
Varie le impostazioni possibili per la pesca a roubaisienne alla massima lunghezza, con lenze utilizzabili da  0.30 fino a 1.50 gr. Una delle varianti possibili nella costruzione delle lenze, come ci spiega Mauro Belloni della F.lli Campana Tubertini ed agente di zona della Casa di Bazzano, era l'opzione tra galleggianti con deriva in carbonio o in metallo, rispettivamente con i modelli Pro 107 e Pro 109.
La pasturazione, come richiede il Navigabile, è stata relativamente parca ed a base di sfarinati fini ed a sfaldamento rapido come la Turbo Classic, Supercup e Gold Pro Breme Classic Van Den Eynde, addizionate di Brasem bianco e pane belga VDE.
La scarsità di pesci e l'uso del ver de vase hanno consigliato l'uso di ami a filo fine e di taglia piccola come i 
18/20/22 delle serie 247 senza ardiglione e le misure 18/20 della serie 18, legati con spezzoni di Next da 0.71 e 0.85 mm.
Come piacevole nota positiva la prestazione di Massimiliano Massola, ottimo interprete della tecnica anglosassone, che con una T-Match da 4.50 mt ha optato per la ricerca sullo scivolo della sponda opposta delle grosse carpe presenti, riuscendo a  salparne un esemplare da 3 kg!
La bella cattura è stata possibile grazie all'impiego di una madre lenza da 0.18 mm di Gorilla Sinking montata sul mulinello Slam a corredo della T-Match; come galleggiante Massola ha scelto un Pro 115 da 16 grammi mentre il finale impiegato perché stato del Next da 0.16 mm a legare un amo del n° 14 della serie 27 opaca di Tubertini. Per attirare le carpe del Circondariale Max si è affidato ancora ad un prodotto VDE come la Expanda Gold!
Un ringraziamento particolare va al figlio di Daniele Bambini, Andrea, che ha voluto ricordare il papa con uno splendido trofeo, mentre la ditta Tubertini ha offerto diversi, bellissimi premi.
Ultimo ma non meno importante, un plauso alla Garisti Lodigiani Tubertini in toto, coordinata con precisione dal D.S. Lucchini Damiano, che ha allestito ancora una volta un evento di alto livello.
Arrivederci a tutti alla prossima edizione.



                                                                                                                                         Angelo Borgatti