Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce

"Magic" Simona: e sono 10!

Come nessuno mai, nella Pesca Sportiva e probabilmente in nessun altro sport


Non ho sottomano i dati assoluti, ma credo sia possibile affermare con buona sicurezza che Simona Pollastri, con il decimo scudetto individuale conquistato il 24 luglio scorso a Firenze, sia al vertice di una ideale classifica di rendimento sui Titoli individuali assoluti tra tutti gli atleti del CONI.

E se non è la migliore sicuramente è tra le migliori!

Nello storico campo gara del Terrapieno, teatro di sfide mondiali come nel Mondiale dell’85, nei primi Giochi Mondiali della Pesca Sportiva del 2000, di Mondiali per Club, Campionati Europei e tanto altro ancora, la signora della Pesca Sportiva italiana (non me ne vogliano le altre bravissime ragazze del circuito, ma il palmares della Pollastri è, al momento, unico) ha cesellato una prestazione difficile e sofferta, in un campo di gara ostico e di non facile interpretazione, teatro del Mondiale Donne del 2/3 settembre.

Anche il meteo ci ha messo del suo, con tanta pioggia che ha reso la vita difficile alle 26 ragazze scese a Firenze per contendersi lo Scudetto individuale o anche semplicemente per onorare sportivamente l’evento.

In un revival di altri tempi, le ragazze si sono dovute confrontare con una ritrovata pesca alle alborelle che è si patrimonio storico della Pesca al Colpo italiana, ma con la quale molte di loro probabilmente non hanno mai dovuto farvi i conti, vista la rara possibilità di incontrarla numerosa nei principali campi gara del Paese.

Nonostante questo, in molte vi si sono cimentate, anche con buoni risultati, considerando il carattere “ostico” delle alborelle gigliate. Alternativa alle alborelle, una pesca a roubaisienne alla ricerca di carassi e carpette di nuova immissione.

 

 

                                                                                                                                              Angelo Borgatti