Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Nozze d'oro per l'ASD Val d’Amone

Nozze d'oro per l'ASD Val d’Amone

Il mezzo secolo di vita è sempre un traguardo ambito ed in ambito sportivo non facilmente raggiungibile. E’ una percentuale ridotta quella dei sodalizi che, in qualsiasi sport, riescono a raggiungere questo prestigioso traguardo, tanto più in ambito completamente dilettantistico come la Pesca Sportiva.

Tra le Società che possono fregiarsi di questo traguardo, dal mese di agosto 2012, vi è anche la ASD Val d’Amone di Brisighella (Ra).

Questa simpatica compagine, legata a filo doppio con la ridente cittadina dell’appennino faentino e al suo territorio, nasce proprio nel 1962 per volere di un pugno di amici accomunati dalla passione per la pesca e, soprattutto, dalla voglia di realizzare qualcosa che potesse andare al di là di questa passione condivisa, qualcosa che esaltasse lo spirito di amicizia, di solidarietà tra le genti, sentimenti che in Romagna sono un valore fondante, da sempre.

Possiamo dire che quegli uomini abbiano decisamente raggiunto questo traguardo, se in una calda serata d’agosto oltre 40 Pescasportivi con le famiglie si sono ritrovati in un agriturismo vicino a Modigliana per celebrare in allegria la ricorrenza dei primi 50 anni di vita della ASD Val d’Amone, ricorrenza per la quale è stata anche offerta a tutti i presenti una bella maglia commemorativa dell’evento realizzata in collaborazione con lo sponsor tecnico Tubertini.

 

E’ l’attuale Presidente della Val d’Amone, Luigi Missiroli, a raccontarmi di questo importante traguardo della Val d’Amone:

“La Federazione ha appena compiuto 70 anni e noi siamo al mezzo secolo: questo credo significhi molto sul nostro attaccamento alla Pesca Sportiva e alla sua organizzazione. Probabilmente siamo tra le società sportive più vecchie del territorio, dopo quelle del calcio, che però hanno un diverso spirito, essendo spesso semi-professionistiche.”

 

Quali sono le specialità in cui sono impegnati i soci della Val d’Amone?

“Siamo presenti in varie discipline, vista la nostra collocazione sul territorio. Innanzi tutto la Pesca al Colpo, in cui sono impegnati il maggior numero dei Soci; poi la Pesca in Fiume, che in Romagna ha un po’ la sua culla e noi, che siamo proprio stanziali sul Lamone, nasciamo proprio come Sodalizio di amanti della pesca nel fiume. Abbiamo poi anche Soci che praticano la Trota Lago e la Trota Torrente.”

 

Presidente Missiroli, ha accennato al Lamone di cui avete le effigie anche nel vostro nome. Qual è la situazione di oggi del fiume che scorre nella valle di Brisighella, bagna Faenza e sfocia in Adriatico?

“Purtroppo il verbo “bagna” oggi è solo un modo di dire, dal momento che la situazione idrica del nostro fiume è disastrosa! Non solo la terribile siccità di questa estate lunga, calda e senza pioggia hanno messo in ginocchio il Lamone, ma anche e soprattutto i prelievi indiscriminati e spesso illegali per le colture di kiwi, che nella nostra valle sono tantissimi, hanno portato il fiume ed i suoi abitanti ad una situazione allucinante: praticamente a valle di Brisighella fino ad oltre Faenza il letto è completamente asciutto ed arido ed i pesci scomparsi, mentre a monte della nostra cittadina rimangono risorse idriche esigue e stagnanti, tanto che le competizioni sono state completamente sospese per la tutela delle specie ittiche presenti, tutela che, purtroppo, sta a cuore solo a noi pescatori, dal momento che le Autorità competenti svolgono un opera di controllo assolutamente insufficiente per combattere i prelievi illegali d’acqua e le razzie altrettanto illegali di pesci da parte di bracconieri di varie etnie che asportano indiscriminatamente ogni specie viva nelle acque del fiume, in barba a divieti e leggi vigenti!”

 

Una denuncia  pesante e circostanziata, Presidente…

“Certo! D’altra parte l’articolo 1 del nostro Statuto si ispira e prevede, come primo impegno di ogni Socio, proprio la tutela del nostro fiume e la vigilanza dai prelievi idrici illegali, dal bracconaggio e dall’inquinamento. Nessuno meglio di noi conosce la situazione del Lamone.”

 

La Val d’Amone è molto radicata nel tessuto sociale di Brisighella e del territorio circostante, ne è parte integrante da mezzo secolo…

“Si, è vero. Val d’Amone è un termine usato anche da altre Associazioni sportive locali, vedi il calcio, ma la ASD SPS Val d’Amone è conosciuta anche da chi non pratica la Pesca Sportiva; il merito di questo credo sia legato al nostro lavoro sul territorio e al Trofeo che organizziamo tutti gli anni e di cui siamo particolarmente orgogliosi, il Trofeo Città di Brisighella, gara nazionale che ha celebrato quest’anno la sua 49^ edizione. Questa gara è famosa anche per la bella opera in ceramica, sempre dei pezzi unici creati appositamente per l’occasione dai nostri maestri ceramisti Batoli e Cornacchia, che va a premiare la squadra vincitrice. Quest’anno i ceramisti cesseranno la loro attività, spegneranno i forni, ma ci hanno già realizzato l’opera destinata alla 50^ edizione, nel 2013. E sarà un pezzo ancor più prezioso del solito. Un invito per richiamare ancora più appassionati a partecipare al nostro Trofeo.”

 

Presidente, chi sono i componenti del Consiglio Direttivo della Val d’Amone oggi?

“Oltre al sottoscritto reggono le sorti della Società Graziano Brunetti, Vicepresidente, Ivo Bubani, Franco Liverani.”

 

Missiroli, vuole ringraziare qualcuno per questi primi 50 anni?

“Solo i Soci, esclusivamente i Soci che si sono succeduti in questi decenni. E’ solo merito loro se stasera siamo qui a celebrare il primo cinquantesimo della Val d’Amone, in attesa del secondo.!”

 

Torniamo alle note liete di questa serata e alla ricorrenza che ci ha portato qui. Vogliamo ricordare i Soci fondatori che 50 anni fa realizzarono questo sogno che oggi celebriamo? 

“Innanzi tutto Aldo Galliani, storico ideatore e fondatore della Val d’Amone, primo Presidente, rimasto in carica tantissimi anni e primo difensore del Lamone dagli attacchi di quei tempi, le escavazioni di sabbia e ghiaia che ne deturparono il letto per tanti anni. Poi  Liverani il marmista, nonno del nostro campioncino Leopoldo, Emilio Tedioli, Floriano Sportelli… 

Di quelli il solo Sportelli Floriano è ancora tra noi a testimoniare quei giorni e lo spirito che li animò.”

 

 

Sportelli Floriano ha 85 anni ed è l’ultimo in vita dei padri fondatori della Val d‘Amone. Dalle sue parole il ricordo di quei giorni…

Fu innanzi tutto Aldo Galliani a lanciare l’idea ad un piccolo gruppo di amici di cui facevo parte. Iniziammo in 5 ma già dopo 20 giorni eravamo più che triplicati. Io allora facevo il postino in questa valle ed andando di casa in casa per lavoro facevo soci tra i contadini ed i paesani di queste contrade, poiché molti erano i pescatori presenti. Iniziammo ben presto a fare uscite di gruppo, magari in pulman, piccole gare sociali ed anche gare federali, spingendoci sempre più lontano. Erano tempi in cui battevamo non solo i fiumi della Romagna ma si andava anche in Toscana e poi sul Po… 

Sono tante le storie che si potrebbero raccontare di quei primi anni di vita della Società. C’erano pochi soldi ma tanta volontà e voglia di stare assieme, accomunati dalla passione per la pesca e dall’amicizia.”

 

 

Presente alla cena di celebrazione anche l’Assessore al Bilancio ed allo Sport del Comune di Brisighella, Mario Bedeschi.

Assessore, una bella ricorrenza per Brisighella quella che celebriamo questa sera …

“Certamente! Brisighella, pur non essendo grandissima, vanta tante Società sportive in varie discipline ma nessuna di queste, se escludiamo il calcio, ha ancora raggiunto questo traguardo ambizioso. Questo è un grande merito dei dirigenti, vecchi e nuovi. La Società di pesca ha un rapporto bellissimo con l’Amministrazione Comunale, che negli ultimi anni ha riconosciuto loro una piccola sede nei locali dimessi della ex stazione ferroviaria. Purtroppo i mezzi economici dei comuni sono sempre più limitati e quindi non riusciamo ad accogliere per il momento altre loro istanze; loro, però, sono ben consci di queste difficoltà, non accampano richieste particolari e sono molto rispettosi delle autorità. Debbo anche riconoscere loro il merito per la grande opera di controllo e sorveglianza del Lamone fatta dai Soci della Val d’Amone, una opera che si basa esclusivamente sul volontariato.”

 

 

Da alcuni anni la Val d’Amone ha legato il proprio destino agonistico allo sponsor tecnico Tubertini e proprio con le parole di Glauco Tubertini a ringraziamento della scelta della sua Azienda come sponsor tecnico da parte del Sodalizio ravennate voglio chiudere queste note: 

Il marchio Tubertini sponsorizza naturalmente tante Società, in tutto il Paese, ma alla Val d’Amone noi siamo particolarmente legati, tramite il nostro rappresentante di zona Enrico Landi ed il negozio di riferimento L’Hobby di Paolo Savini e Maurizio Leoni, da una antica amicizia che risale ad ancor prima che iniziasse il rapporto ufficiale di collaborazione. Tramite questi contatti la Tubertini ha sempre avuto un occhio di riguardo verso gli amici di Brisighella ed il loro lavoro sul territorio e con i pescatori della zona. Da parte nostra la volontà di continuare questa collaborazione ed amicizia è certamente massima e voglio rivolgere al Presidente Missiroli e a tutti i Soci della Val d’Amone Tubertini il miglior augurio di continuare su questa strada.”

 

 

 

PALMARES 

Quasi 50 ani di agonismo hanno portato molti trofei e soddisfazioni ai ragazzi della Val d’Amone e non è facile ricordarli tutti.

Innanzi tutto i due prestigiosi Titoli tricolore di Leo Liverani (under 20) e Alan Rossi (under 18), i 4 Titoli provinciali giovanili sempre di Liverani, il Bacco d’Argento conquistato due volte nella Sieve, la vittoria nel Regionale Emilia Est del 2003 (Solio, Bassi, Bubani, Moretti) ed il Titolo Regionale individuale di Ivo Bubani nello stesso anno. Il quinto posto nel Regionale Emilia Est del 2009, il terzo posto a squadre nel Regionale Emilia Romagna di Pesca all’Inglese 2011 (Bernabé G, Giovannelli E., Gualtieri M. e Liverani A.) oltre a svariati Campionati Provinciali nelle specialità Colpo, sia individuale (I. Bubani) che a squadre (Bassi, Bubani, Solio, Moretti, Petroncini e Liverani), Carpa (S. Benedetti), Fiume (S. Benedetti e R. Vespignani), Trota Lago (G. Malavolti e M. Trenta) e Torrente (S. Benedetti e M. Cimatti). Numerose le vittorie anche in importanti manifestazioni regionali e nazionali oltre a svariate partecipazioni ai massimi Campionati delle varie specialità.





                                                                                                                                        Angelo Borgatti