Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Campioni Tubertini in Amo d'Oro FIPO 2013

Campioni Tubertini in Amo d'Oro FIPO 2013

Come ogni anno, dal 2005, con l'inizio del nuovo anno la FIPO, l'organizzazione che raggruppo i produttori, distributori e rivenditori di articoli per la pesca sportiva,  premia con il prestigioso Amo d'Oro FIPO gli atleti che nel corso dell'anno appena terminato si sono distinti nelle varie specialità delle acque interne e del mare.
Gli esperti che hanno realizzato le classifiche per assegnare l’Amo d’Oro si sono basati, come tradizione, su punteggi diversificati assegnati a ciascun garista a seconda dell’importanza delle varie competizioni ufficiali nazionali ed internazionali. Le graduatorie stilate in questo modo sono dunque oggettive e non risentono delle opinioni personali basate su eventuali votazioni: premiare l’agonista che si è dimostrato il migliore in assoluto durante tutto l’arco della stagione è infatti la filosofia del premio Amo d’Oro.

 

Anche in questa edizione alcuni campioni Tubertini si sono piazzati al vertice delle rispettive categorie. Campioni come Ferruccio Gabba per la pesca al colpo e Marco Volpi nella canna da natante non sono certo nuovi a questo riconoscimento: il livornese, quest'anno vincitore con 215 punti, si é fregiato di questo prestigioso riconoscimento già altre 6 volte; per quanto concerne Ferruccio Gabba, invece, la vittoria nella pesca al colpo è stata suo appannaggio con 185 punti. In merito all'atleta di Reggio Emilia va ricordato che la stagione appena conclusa ed i risultati conseguiti gli hanno valso anche il riconoscimento, per la 12^ volta in carriera, di "Mister Rendimento", la speciale graduatoria di merito che premia la miglior costanza di rendimento non solo dell'annata, ma dell'ultimo quinquennio, considerando, mediante specifici coefficienti, le gare di maggior interesse come le competizioni internazionali, i campionati italiani ecc.
Insomma due campioni di classe purissima che portano con impressionante regolarità il logo Tubertini ai vertici delle massime graduatorie di merito.
Una giusta menzione all'altro "grande" della Canna da Natante, Paolo Volpini, anche in questa occasione, la quarta, secondo nell'Amo d'Oro, dopo averlo vinto nel 2008.  Nella brillantissima carriera di Volpini una sola sfortuna, incontrare sulla propria strada sportiva un certo Marco Volpi! Complimenti vivissimi anche a lui.

 

 

                                                                                                                                         Angelo Borgatti