Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Podio tricolore per i carpisti G.P.O. Tubertini

Podio tricolore per i carpisti G.P.O. Tubertini

Gran bella soddisfazione quella colta dai carpisti del G.P.O. Tubertini, che nell'undicesima edizione del Campionato Italiano per squadre di Società di Carp Fishing hanno portato una loro squadra sul terzo gradino del podio finale ed hanno fregiato la Società bolognese di una brillante medaglia di bronzo, la prima per i bolognesi in questa specialità.

Gianluca D'Alessio, Capitano della squadra, e Gianluca Avoni, l'esperto della squadra e già Campione regionale 2013, assieme alla coppia formata da Andrea Villani e Davide Salmeri, nel primo week end di ottobre hanno centrato questo bell'obiettivo sul campo gara dell'Oasi S. Camillo (ex Cavalli) dislocato sul Circondariale di Ostellato.

Il tratto di canale interessato dalla manifestazione é da sempre una delle palestre di allenamento più frequentate dai carpisti; purtroppo in quest'occasione ha un po' deluso dimostrandosi relativamente omogeneo dal punto di vista delle catture e particolarmente difficile nell'interpretazione. In particolar modo il primo settore a amonte, dislocato nei pressi del ponte della Provinciale, ha segnato anche alcuni cappotti ed é stato vinto "con i denti proprio da una delle coppie del G.P.O. che ha sfoderato tutta la propria esperienza per venire a capo del rebus proposto dalle carpe ferraresi.

Moderatamente più generose le altre zone, che hanno dispensato qualche cattura un po' per tutti nell'arco della lunga sessione di pesca.

Grande la soddisfazione del C.T. della sezione Carp Fishing del G.P.O.  Tubertini, Mirco Finocchi, che mi raccontato le impostazioni tecniche utilizzate dai "suoi" ragazzi:

 

"Le nostre canne sono tutte delle Ethnic, da 12" e 13"  con libraggi da 3 e 3,5lb corredate da mulinelli di taglia 8000 almeno, come i Supercast,  i Gorilla o Porskyer Nose Power bobinati sia con dello SPINNING da 0.26 e 0.30 mm, speciale per i lanci lunghi ed estremamente rigido per una migliore percezione della mangiata; in caso di fondali con ostacoli sommersi e taglienti, come le grosse cozze di fiume presenti ad Ostellato; in alcuni tratti usiamo anche lo Special Carp da 0.30 e 0.35 mm.

Le boilies che abbiamo scelto in questa occasione avevano differenti note aromatiche: abbiamo lanciato sia delle Competition Mussel affondanti che delle Mussel pop up e delle Big Carp; come aroma di contrasto abbiamo preferito delle DIP Strawberry; la pasturazione principale, effettuata con pellet "Power" Fish Meal e Halibut, l'abbiamo proposta in sacchetti di PVA per mantenerla il più concentrata possibile.

Gli inneschi li abbiamo fatti su hair rig su ami Scarred del n° 6, Clarissa n° 4 e Joker del n° 4 e 6.

E queste scelte dalla gamma Ethnic Tubertini ci hanno dato ragione, permettendoci di salire sul podio di questo Campionato Italiano."



 

 

                                                                                                                                         Angelo Borgatti