Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Il Team Romagna incontra Tubertini

Il Team Romagna incontra Tubertini

Nato sul finire del 2016 dalla fusione di due importanti Società come la ASD Bellaria/Rimini/Miramare e la ASD Città del Rubicone, il Team Romagna si é messo subito in luce con i suoi forti agonisti a livello locale e non solo.

In questo inizio di 2018 la Società presieduta da Cesare Genghini ha stretto un importante legame di collaborazione tecnica con la Tubertini, azienda leader del settore, che ha nell'ambito agonistico il suo storico e naturale punto di riferimento.

Ho incontrato il Presidente Genghini e i suoi collaboratori Turroni, Piastra e Ramilli in occasione del recente Tubertini Day promosso per celebrare l'inizio di questo percorso assieme tra il Team e la Tubertini, un evento perfettamente riuscito e che ha rispecchiato la passione e la capacità organizzativa di questo gruppo di agonisti di grande esperienza e di ottima qualità.

 

Cesare, un Team, il vostro, giovanissimo ma animato da una grande carica agonistica e da una passione sfrenata per l'agonismo...

"Si, siamo nuovissimi come gruppo ma veniamo quasi tutti da esperienze precedenti, anche di alto livello. Il nostro comune denominatore resta sicuramente l'agonismo, anche se ogni occasione é buona per incontrarci e fare gruppo, 'ballotta' come dite voi a Bologna. Lo spirito romagnolo viene sempre fuori, insomma, che sia in occasione di una gara di calendario o semplicemente con il pretesto di una garetta in laghetto. Pensa che settimanalmente produco un programma agonistico giornaliero che viene distribuito a tutti i Soci tramite i social. Insomma, ogni giorno c'è qualcosa per chi vuole gareggiare!"

 

Quanti sono i tuoi compagni di avventura nel Team Romagna, da ora Tubertini?

"Come iscritti siamo all'incirca come i numeri della tombola, suddivisi nelle varie specialità che seguiamo, ossia il colpo, nelle varianti delle gare FIPSAS e negli amanti del carpodromo, il feeder. Qualcuno pesca anche le trote e in mare ma sostanzialmente siamo presenti nei campionati federali dal Promozionale all'A2 mentre nel feeder, il cui responsabile é Ramilli, sta muovendo ora i primi passi ma parteciperemo ai vari campionati FIPSAS."

 

Lorenzo (Turroni), Genghini dice di te che sei "20 minuti avanti a tutti gli altri" per la tua capacità organizzativa e per come sai cogliere gli umori e i bisogni degli altri. Un complimento originale e sentito...

"Lui esagera ma lo ringrazio! Gareggio da 8/9 anni, dapprima nella Bellaria/Rimini/Miramare e seguo Cesare dai primi tempi e seguo il suo esempio da allora, quando iniziammo a creare un gruppo di amici prima ancora che di agonisti. Non è semplice farlo e, soprattutto, mantenerlo nel tempo ma noi ci proviamo ogni giorno. Per fare questo abbiamo capito che la presenza forte di uno sponsor tecnico importante è fondamentale, perchè costituisce un collante molto importante per il gruppo. La scelta di avvalerci della consulenza tecnica della Tubertini è stata molto ponderata e soppesata in Società ma sin dai primi momenti abbiamo avuto la sensazione netta di aver fatto una scelta vincente, lo abbiamo capito da subito interpretando in questo senso la maggior motivazione e voglia di tutti i nostri Soci sin dall'ufficializzazione di questo nuovo rapporto."

 

Genghini, quali sono state le motivazioni che vi hanno portato a cercare nella Tubertini un partner del vostro percorso agonistico e sportivo?

"Senza dubbio la voglia di crescere tecnicamente. Senza nulla togliere agli sponsor che ognuno di noi può aver avuto in passato, abbiamo ritenuto, anche conoscendo le persone che operano in Tubertini, che l'Azienda di Bazzano potesse essere l'opzione più idonea alle nostre esigenze, che sono innanzitutto quelle di accrescere il nostro bagaglio tecnico e di restare sempre aggiornati sull'evoluzione tecnica che è alla base di ogni sport. Anche da un incontro amichevole come quello di oggi, abbiamo avuto la conferma di aver fatto la scelta giusta. E credo che anche Ferruccio e suoi compagni della Lenza, che oggi ci hanno onorato con la loro presenza, siano rimasti soddisfatti di questo nuovo connubio che abbiamo appena creato."

 

Cesare, in apertura hai accennato ad un programma settimanale di gare per i tuoi Soci. Vuoi spiegarmi meglio?

"A me piace dire che il Team Romagna gareggia 'dal lunedì ... al lunedì', ossia noi creiamo per tutti, ogni giorno, la possibilità di gareggiare, visto che siamo un gruppo che vede l'adesione di soci di ogni fascia sociale, dallo studente al pensionato, con differenti esigenze lavorative e di ogni livello tecnico, dall'agonista di prima fascia all'amatore che preferisce un ambito più contenuto e ludico: ognuno ha le proprie esigenze, tutte giuste e rispettabili e noi cerchiamo di proporre per tutti l'occasione di gareggiare al livello preferito, per tutto l'anno."

 

Ti propongo la definizione di Società "trasversale"...

"Esatto! da noi non ci sono differenze di reddito, censo o altro: ad inizio settimana mando il programma settimanale di gare, in varie location, ed ognuno partecipa dove vuole,  dove può e quando può. Abbiamo scelto vari laghi della zona, ad esempio, dove sappiamo che si sta bene e ci si diverte e la gente ci segue. Così faremo per i campi gara, con le prove per le varie gare di calendario; una filosofia semplice, indicativa dei valori della nostra Società."

 

Turroni, la vostra sede sociale dov'é esattamente?

"Noi siamo di base a Savignano sul Rubicone ma spesso le riunioni le facciamo proprio al Lago Pascoli che ci ha ospitato oggi e che é un po' il posto che ci rappresenta. E poi qui si mangia anche bene, condizione fondamentale per romagnoli come noi! Comunque andiamo spesso anche negli altri impianti della zona, come il Lago del Sole, o a Masrola, alla Pagoda o altrove. Per questo siamo molto aperti e tutti ci conoscono e ci stimano per questo. "

 

Spendiamo le ultime parole sulla vostra organizzazione interna, Presidente...

Ogni settore o livello ha un responsabile a cui fare riferimento: Ramilli segue il feeder, Samuele Villani é il responsabile dei partecipanti all'A2 mentre Roberto Piastra é il referente per chi disputerà il Trofeo di serie B; anche il Promozionale é rappresentato in Consiglio. E dal prossimo anno contiamo di inserire anche un quarto referente, quello del CIS, vista la nuova collaborazione tecnica con Tubertini!"

Non posso che confermare che al Team Romagna, oltre alla proverbiale voglia di divertirsi tipica di questa gente, hanno le idee molto chiare di dove arrivare. Auguri, allora!

                                                                                                          Angelo Borgatti