Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
Tris Tubertini a Covato!

Tris Tubertini a Covato!

Inizio esplosivo per tre sodalizi sponsorizzati Tubertini nella prima prova del Trofeo di serie B Emilia Romagna Est disputatasi domenica 4 maggio ad Ostellato Covato. Il podio finale, infatti, è stato completamente occupato da formazioni vestenti i colori tecnici dell'azienda di Bazzano.


A dire il vero le squadre dovevano essere suddivise per metà ad Ostellato Covato, primo tratto, e per metà a Medelana, sul Po di Volano. Purtroppo le pessime condizioni meteo degli ultimi giorni hanno obbligato l'organizzazione, per motivi di sicurezza, ad annullare il campo di gara di Medelana per schierare tutte le 48 formazioni in lizza sul Circondariale di Covato.
Acque torbide ed una discreta corrente hanno condizionato pesantemente la resa del pescato, che ha fatto registrare diversi cappotti e tantissimi pesi nell'ordine delle decine di grammi o poco più, realizzati su varie linee e con varie scelte tecniche, tra le quali la ricerca "del pescione", leggasi siluro, o di un piccolo persico sole nel sottoriva per scappottare...
La possibilità di usufruire di fouillis e ver de vase, per la prima volta in questa manifestazione, ha consentito a diversi di catturare qualche pesciolino preziosissimo.

Vince la prova la Pesca Sport Ferrara Casumaresi Tubertini A con la formazione del Presidente Fabrizio Macchioni, oltre a realizzare il miglior peso assoluto con Fabio Bartocci (kg. 2,720); piazza d'onore per il Team Crevalcore Tubertini A di Calanca Pierluigi e compagni; ottimi terzi Marco Lodovisi e soci del GPO Tubertini C.


Il prossimo appuntamento in calendario è il Cavo Lama, a fine maggio, in un canale che oggi è sotto la lente della Protezione Civile, assieme agli altri corsi d'acqua della zona, per la possibilità che possano esserci importanti variazioni di livello per gestire in sicurezza le piene del Po, del Secchia e del Panaro, che stanno accogliendo grandi quantità di acqua provenienti dalle piogge e dallo scioglimento del manto nevoso sulle cime dell'Appennino  e delle Alpi.

 


                                                                                                                                         Angelo Borgatti