Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Media Tubertini Acquadolce
Tubertini Acquadolce
La Carpanella Tubertini vince in Cavo Lama

La Carpanella Tubertini vince in Cavo Lama

Quella disputata l'otto giugno scorso è stata la seconda prova del Trofeo A2 2014. I piemontesi e i lombardi approdati sulle rive del famoso canale modenese hanno trovato ad attenderli un clima torrido ed una Lama molto insidiosa in quanto a pescosità e scelte tecniche da utilizzare. Per la maggior parte, comunque, la canna di partenza é stata la roubaisienne utilizzata alla lunghezza classica di 13 metri per poi passare quasi certamente alle match rod da utilizzare sulla tre/quarti del canale, con dei waggler da 12 a 20 grammi.
Questo è quanto hanno fatto Cristian Torriani, Luca Zampini, Emanuele Zangrandi ed Alessandro Negri, ossia i componenti della formazione A de La Carpanela Tubertini, che in terra modenese hanno spopolato in questa occasione anadando a vincere la prova con sole 7 penalità complessive, frutto anche della sapiente regia del loro C.T. Sergio Borlani, sempre disponibile a dispensare consigli ed incoraggiamenti.
La condotta di gara del quartetto de La Carpanela Tubertini é stato l'esatta fotografia della Lama odierna, dove ogni zona, quasi ogni picchetto deve essere interpretato a se stante e sfruttato alle varie distanze e con le varie tecniche a disposizione per averne il massimo in termini di catture. È quanto hanno fatto Cristian Torriani, che in prima zona vince il suo tiratissimo settore, ed Emanuele Zangrandi, secondo di settore in terza zona, entrambi pescando all'inglese; al contrario, é stata la roubaisienne la canna vincente per Luca Zampini, secondo nel suo settore della seconda zona, ed Alessandro Negri, che ha vinto con autorità il proprio nella parte più bassa del campo gara. Per quest'ultimi le lenze vincenti sono state quelle medio leggere da 0.50 ad 1,5 grammi.
Una giusta menzione anche per la seconda formazione di giornata, la A dei Fratelli Campana, che segue in graduatoria generale gli amici della Carpanela con 8 penalità.

 

 

                                                                                                                                         Angelo Borgatti