Tubertini  In programmazione su Sky Canale 811
23.17 | Surfcasting invernale a Cagn...

News

TEKKAN E SQUID WAVE, Tutti in barca a pesca di calamari!

Tubertini
20
Set

"Andiamo a caccia di calamari"

Inizia così il filmato di Michele Prezioso (se non doveste conoscerlo, Michele è un profondo conoscitore dei nostri mari con altrettanta passione per la pesca dalla barca, nonché nostro collaboratore da ormai 15 anni).

Da sempre il calamaro è l’innesco prediletto, l’esca che solo a parlarne e ogni amante di traina col vivo ha già la testa in mezzo al mare con la sua canna in mano a “sbacchettare” per fare esca!

Loligo Vulgaris o “Gennaro” come lo chiama zio Michè.


Ma i calamari si possono pescare solo dalla barca?


Assolutamente no, questo cefalopode lo si può pescare anche dalla costa.

Pescato da riva, la tecnica viene chiamata eging, mentre a bordo di un’imbarcazione (parlando di pesca sportiva) viene solitamente preso a traina o a bolentino, tecnica che viene chiamata col nome di “Tataki”.

Qui in particolare trattiamo quest’ultima, nello specifico un’aspetto legato al mercato che ci sta dietro e cosa tra pochi mesi l’azienda Tubertini sarà felice di offrire.

Vista l’esperienza e l’amore per la pesca dei nostri campioni, come anticipato nelle righe precedenti, presto vedrete ben 4 nuove serie di canne per la pesca al calamaro dalla barca.


Quattro? Ma perché Quattro?

Per il semplice motivo di coprire la maggiorparte delle esigenze dei pescatori e perché, visto il successo in questi anni che hanno avuto le Yunkoro, eravamo carichissimi e non volevamo limitarci!


Ma quindi queste canne quali sono?

Partendo in ordine vedrete:


  • Squid Wave
  • Tekkan
  • Tekkan RC
  • Tekkan Light


SQUID WAVE 


La squid wave è stata studiata per pescare i calamari impiegando esche come i Seika Soft Squid. Per catturare i calamari con tecniche di pesca in verticale occorre che la canna abbia una sensibilità notevole nel vettino per captare le tocche alle volte impercettibili di questi cefalopodi che spesso svogliati accarezzano le nostre esche artificiali, capita spesso anche delle leggerissime spiombate della lenza che con l'attrezzo giusto vengono percepite benissimo. 

Queste canne da barca per calamari, realizzate nelle misure da metri 2,70 e 3,00 metri nascono dalle esperienze di Marco Volpi in questa tecnica. Le Squid Wave sono canne in due pezzi, sottili e con azione morbida nella parte terminale per assecondare le tirate dei calamari durante il recupero momento molto delicato in cui la nostra preda potrebbe sganciarsi dalle arpette degli artificiali. 

La morbidezza della parte terminale è inoltre indispensabile per far lavorare correttamente le esche utilizzate sia che si peschi con canna in mano che nel porta canne, come spesso accade con la seconda canna. La cima, verniciata con una speciale tinta fosforescente ben visibile nelle ore notturne o nei momenti di poca luce del tramonto o dell'alba. Per le vette si è optato per montare degli anelli in titanio piccoli e posizionati piuttosto vicino tra loro per ridurre le problematiche che si verificano del trecciato dato che questo tipo di tecnica si effettua prevalentemente con questi filati. 

Le vette possono essere riposte all’interno della canna svitando il tappo posteriore. 

Le Squid Wave sono concepite per l’impiego di mulinelli a bobina fissa ma si possono abbinare anche i mulinelli rotanti per effetto dei numerosi anelli montati a distanze ravvicinate rispetto alle canne tradizionali. La piombatura ideale varia tra i 30 ed i 120 grammi ma tollera bene anche zavorre da 150 grammi. La placca è ergonomica ed in pesca ha una presa ottima. 

Canna che può essere utilizzata anche in altre tecniche come ad esempio la pesca a scarroccio delle seppie oppure con l’impiego dei sabiki per catturare sugarelli, sgombri etc. insomma, un attrezzo anche polivalente che non deve mancare nel bagaglio di attrezzatura per pescare dalla barca.


TEKKAN


Per i pescatori sportivi amanti dei fusti e delle azioni progressive con ottima riserva di potenza, proponiamo le Tekkan

Fusti adatti a sorreggere piombi dai 70 ai 200 grammi, per affrontare al meglio pescate caratterizzate da una forte corrente. Un luogo, ad esempio, dove si verificano queste condizioni sono le Bocche di Bonifacio, tra la Sardegna e la Corsica. Infatti per le isole si prestano molto bene, come in moltissimi altri contesti, e oltre alla corrente sono indicate per pesche che vanno dai 30 ai 60/70 metri di profondità.

Colore accattivante (azzurro unito a nero), fanno 3 misure:

  •    2.25
  •    2.40
  •    2.70


Gli anelli (Black Frame con pietra in Sic) ne garantiscono robustezza, bellezza estetica e soprattutto resistenza all’acqua salata, condizione strettamente necessaria per canne che vedono il loro maggiore utilizzo nel mare (come si può vedere dall’ adesivo Salt Water Rods che di routine poniamo agli attrezzi che rientrano in questa categoria).

Comode per il trasporto, si possono facilmente riporre in un qualsiasi porta canne, visti i 140 cm di ingombro per la misura da 2.70 m della canna smontata.

In aggiunta a questelle precedenti caratteristiche, la cima della canna presenta l’aggiunta di una vernice che le rende fluorescenti, ben visibili al buio, ciò che viene chiamato Moon Glow. Essendo una pesca particolarmente redditizia nelle ore che vanno dal tramonto all’alba, essendo la cima il nostro principale ed unico segnalatore, ci facilita a capire quando il calamaro ha abboccato.


TEKKAN RC


Sorella della precedente, con la particolarità che monta solo mulinelli rotanti, quindi adatta al posizionamento di un mulinello elettrico per le profondità maggiori. 

Anch’essa medesimi anelli Black Frame, medesima azione, da usare con piombi dai 70 ai 200 grammi.

Disponibile nelle metrature 2.25, 2.40, 2.70

Cima in Moon Glow.


TEKKAN LIGHT


L’innovazione e la diversità che ha questa serie risiede per l’appunto nell’azione. “Light” per la pesca con piombi inferiori in grammature, dai 10 ai 100 grammi, con cima più sensibile, si presta quindi molto meglio per la pesca alle seppie con gli Squid Jig VLP della Seika o per la pesca a calamari in profondità minori, come ad esempio in alcune zone della Sardegna e nel Mar Adriatico.


Queste 4 serie di canne si possono trovare presto nei nostri punti vendita e saranno anche inserite nelle apposite sezioni del catalogo Tubertini 2020. Il periodo migliore per la pesca al calamaro è iniziato! Per finire ecco per voi l'ultimo video di Marco Volpi su come realizzare una lenza da calamari in maniera veloce.


Lenza Per la Pesca ai Calamari con Tataki | Marco Volpi


Un saluto dalla Tubertini S.R.L., da Marco Volpi, Michele Prezioso e Fabrizio Schirru.